fbpx Skip to content

tag:

Io Ascolto perché le dipendenze non hanno voce! Insieme possiamo dare risposte: cambiare la sostanza della vita è possibile.

26 giugno: Giornata mondiale contro il consumo e il traffico di droga.

Il lockdown ha evidenziato sin dall’inizio un aumento dell’abuso di droghe, dall’ultima Relazione Europea Sulla Droga 2020 – L’incidenza del COVID-19 e le nuove minacce per la salute e la sicurezza in Europa – emerge che l’impatto iniziale della crisi sui modelli di consumo di droghe è stato misto, con segni di un calo di interesse per le sostanze comunemente usate in contesti sociali (MDMA, cocaina ..), ma un apparente aumento dell’uso di altre sostanze (eroina, cannabis, nuove benzodiazepine ..).

In relazione all’alcol, Emanuele Scafato, a capo del centro dell’Oms per la Ricerca e la Promozione della Salute sull’Alcol, dichiara come “molti abbiano trovato nell’alcol il ‘farmaco’ per rilassarsi e per allontanarsi da una realtà che non volevano vivere”, e come le “persone che avevano a che fare con altre dipendenze, come quelle da sostanza, una volta perso il canale preferenziale dello spacciatore si sono rivolte all’alcol”.
La Società Italiana di Alcologia ha segnalato invece che circa il 20% degli alcolisti hanno avuto una ricaduta tra febbraio e giugno del 2020, e che si registra un aumento del 15% dei nuovi dipendenti e che nei mesi di pandemia, in Italia i soggetti a rischio di dipendenza da alcol abbiano raggiunto quota 10 milioni, di cui un milione minorenni. Un numero altissimo, in una popolazione sotto i 60 milioni.

Purtroppo, il periodo che stiamo vivendo ha messo in crisi il sistema dei servizi delle dipendenze pubblici e privati; molti interventi sono stati soppressi e spesso è stata necessaria la chiusura momentanea di ambulatori e sportelli; lasciando scoperta una fascia di popolazione che si trova a vivere direttamente e indirettamente il problema della dipendenza dalle sostanze ma anche di nuove forme di dipendenza.

Per questo motivo Dianova ha implementato e migliorato gli strumenti di contatto online per supportare il servizio “In Ascolto: Una risposta al problema delle dipendenze”, realizzato dai Centri di Ascolto di Dianova attivi nelle 5 Comunità Terapeutiche nei quali operano professionisti formati che offrono gratuitamente consulenza, supporto, sostegno e orientamento a richieste che arrivano da chi vive un problema di dipendenza, accogliendo il desiderio di cambiamento di centinaia di persone e mettendo a loro disposizione uno spazio nel quale esprimere difficoltà, paure e debolezze senza temere giudizi con l’obiettivo di accompagnarle verso percorsi volti al massimo grado/funzionamento possibile.

Ogni anno Dianova risponde ad oltre 700 persone: di queste mediamente 270 entrano nelle Comunità Terapeutiche di Dianova, per tutte le altre Dianova risponde individuando il percorso alternativo adeguato alle loro esigenze. Infatti ogni richiesta che riceviamo è fatta di storie diverse e diverse sono le necessità, le risorse e le peculiarità di ogni persona ed è per questo che i Centri di Ascolto svolgono anche una funzione sociale importante al fine di individuare la risposta adeguata al problema della dipendenza.

Per poter offrire a più persone con problemi di dipendenza da sostanze Dianova ha messo in piedi nuovi e molteplici strumenti oltre al numero verde gratuito 800.012729 attivo già da diversi anni: una chat anonima sul sito www.dianova.it, un numero WhatsApp e Telegram dedicato e le chat di tutti i canali social di Dianova, Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn.
Infatti, grazie proprio a questi nuovi strumenti solo nei primi mesi del 2021 abbiamo ricevuto oltre 65 chiamate al numero verde e 55 richieste di aiuto arrivate dalle chat online realizzando più di 172 colloqui.

Per continuare a sensibilizzare sul tema delle dipendenze, prevenire sull’uso e il consumo di sostanze e offrire un’alternativa alla dipendenza Dianova sta veicolando questa campagna all’interno delle aziende che hanno aderito come partner attraverso il loro contributo, realizzando webinar ed eventi su diverse tematiche correlate alle dipendenze e offrendo la possibilità ai dipendenti e ai collaboratori di ricevere consulenze specifiche anonime per chi vive un problema di dipendenza in prima persona o attraverso qualcuno di vicino.

Dare visibilità e sottolineare l’importanza della campagna “Io Ascolto perché: le dipendenze non hanno voce” è fondamentale per tutta la collettività perché spesso chi vive un problema di dipendenza da sostanze ha paura di non essere ascoltato, di non poter contare su nessun altro, di essere solo nel proprio dolore. Ed è proprio questo il nostro obiettivo, dare una voce a chi non ce l’ha, perché la dipendenza non è una colpa da stigmatizzare ma una malattia da trattare come tutte le altre.

Ecco come puoi contattarci:

  • Numero verde gratuito attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17: 800.012729
  • WhatsApp, Telegram o Sms: 393 9104856
  • Email: [email protected]
  • Sulla chat anonima sul nostro sito: www.dianova.it
  • Sulla piattaforma Messenger di Facebook sulla pagina @dianovaitalia

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Responsabile della protezione dei dati

Informazioni sul contatto

Ruolo: responsabile della protezione dei dati Carrino Giovanni

Indirizzo: viale Forlanini, 121 20024 Garbagnate Milanese Milano

 Email:  [email protected]

 Telefono:  02 99022033