fbpx Skip to content

Dianova al convegno di montagnaterapia dell’ASST di Monza

Nel corso del convegno Dianova terrà un intervento sulle modalità di valutazione delle attività.

Una giornata per riflettere e confrontarsi sulla dimensione terapeutica ed educativa delle attività di montagnaterapia.

Questo l’obiettivo del convegno “Il cammino come strumento di cura”, organizzato dall’ASST (Azienda Socio Sanitaria Locale) di Monza, che avrà luogo mercoledì 11 ottobre.

Il convegno sarà un momento di promozione della pratica della montagnaterapia come strumento riabilitativo con persone dipendenti da sostanze, e sarà anche l’occasione per fare il punto sull’esperienza maturata dal gruppo “Passaggio Chiave”, una rete per le dipendenze e la montagnaterapia a cui aderiscono diverse realtà del settore, tra cui anche Dianova, che terrà un intervento nella sessione pomeridiana dedicata proprio alle esperienze del gruppo “Passaggio Chiave” dal titolo “La valutazione delle esperienze di montagnaterapia dell’Associazione Dianova Onlus”.

La montagnaterapia rappresenta ad oggi una delle attività ordinarie delle Comunità Dianova di Garbagnate e Cozzo.

Le varie uscite tengono conto sia dei diversi contesti geografici in cui sono inserite le strutture che del target di utenza, proponendo itinerari con graduale difficoltà per consentire a tutti di completare il percorso ed evitare che l’esperienza sia tanto frustrante da inficiarne la valenza terapeutica.

L’intervento di Dianova spiegherà nel dettaglio le tre fasi dell’esperienza: preparazione, realizzazione e valutazione. Nei primi due step la funzione degli operatori è quella di stimolare i partecipanti all’ascolto e all’osservazione di tutto ciò che li circonda coadiuvati da un esperto di alpinismo (spesso socio CAI), che darà loro il supporto tecnico necessario e garantirà le norme di sicurezza.

La valutazione dell’esperienza, invece, sempre a carico degli operatori, prende in considerazione le riunioni preparatorie, quelle post esperienza e i diari. Questi ultimi permettono agli utenti di fermarsi ed entrare in contatto con le emozioni del momento; la rilettura di gruppo, dopodiché, permette di rielaborare quanto è accaduto.

Infine, vi è una scheda strutturata per ogni partecipante per stabilire il grado di raggiungimento degli obiettivi prestabiliti: riconoscimento ed accettazione dei propri limiti, acquisizione di sicurezza e responsabilità, sviluppo del senso di appartenenza e della fiducia nei confronti del gruppo.

Il convegno, gratuito, si svolgerà presso l’Ospedale San Gerardo di Monza, Aula Conferenze, dalle 9 alle 17,30.

Per saperne di più clicca qui

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Responsabile della protezione dei dati

Informazioni sul contatto

Ruolo: responsabile della protezione dei dati Carrino Giovanni

Indirizzo: viale Forlanini, 121 20024 Garbagnate Milanese Milano

 Email:  [email protected]

 Telefono:  02 99022033