1piantegrasseOtto gli utenti della Comunità Terapeutica che si occupano della cura delle e della riproduzione delle piante.

Calma, serenità e una spiccata attitudine alla socializzazione con gli altri.

Questi alcuni tra i benefici del progetto “Alla scoperta delle piante grasse” che vede impegnati otto utenti della Comunità Terapeutica di Dianova Ortacesus che, sotto la guida di due operatori, si stanno occupano della cura e della riproduzione di queste piante succulente.

L’orticoltura terapeutica è definita come un processo che utilizza le piante e la relazione con esse per creare o migliorare il benessere fisico, psicologico e sociale
delle persone. La pianta riveste un ruolo centrale e non si perseguono obiettivi terapeutici definiti.

Nel laboratorio, realizzato all’interno della serra di 900 metri quadri presente della Comunità Terapeutica, si lavora con un materiale vivente: le piante. Coltivarle stimola la capacità di sviluppare un metodo di lavoro e di perseguire un obiettivo, accrescendo la motivazione e il senso di responsabilità; veder crescere l'essere vivente di cui ci si prende cura migliora l'autostima e accresce la fiducia nelle proprie capacità.

Le piante grasse sono parecchio diffuse negli appartamenti e nelle case, sia per le poche cure che richiedono sia per il loro fascino esotico. Possono essere inserite in vasi singoli o far parte di una composizione, e in zone particolarmente miti anche direttamente in giardino.

La base della coltura di queste piante risiede comunque nel fornire loro un drenaggio sempre ottimale; nessuna, infatti, sopporta di avere le radici in un ambiente umido o addirittura bagnato.

La cura di queste piante richiede alle persone coinvolte una acquisizione di nozioni teoriche di base. Nozioni relative alla famiglia botanica di appartenenza, ai luoghi di origine, alle specifiche modalità di cura (esposizione alla luce, temperature ottimali, apporto idrico, composizione del terriccio ecc.) e di moltiplicazione sono preziosi alleati in questa esperienza. Va anche precisato che la perseveranza e anche gli errori nella cura possono essere letti come un percorso verso risultati appaganti, tra cui quello di ottenere una bellissima fioritura. Talvolta, per concludere, essa richiede davvero molta pazienza ma all’interno di un laboratorio essa può aiutare a sperimentare l'effetto dell' azione tempo sulla natura.

2piantegrasse3piantegrasse4piantegrasse

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News “Alla scoperta delle piante grasse” nella Comunità Terapeutica di Ortacesus