ortosocial 1Un orto sociale e senza barriere architettoniche per promuovere attività educative rivolte a giovani e adolescenti.

Un orto sociale interamente bio, senza barriere architettoniche e con una piazzetta didattica per i laboratori del Social Camp. Giovedì 23 ottobre, Dianova ha avviato il progetto "Orto SocialComunitario" finanziato da Fondazione Comunitaria Nord Milano, all’interno del bando 2014.1 “contrasto ai fenomeni di povertà e marginalità”, e dai fondi raccolti dalla lotteria benefica "Orti e rapporti: coltivare la terra per condividere valori" tenutasi lo scorso febbraio nella Comunità di Garbagnate.

Il corso, che si concluderà a settembre 2015, coinvolge otto utenti della Comunità di Garbagnate che con l’ausilio di un’esperta di orticoltura, l’architetto Chiara Guazzoni, impareranno in 40 incontri d’aula e pratici i principi di botanica e le tecniche basilari di semina; il tutto interamente in ottica bio.

L’orto sociale prevede l’abbattimento di barriere architettoniche per garantire l’accesso a persone con diverse abilità e lo svolgimento di laboratori di ortoterapia all’interno delle attività del Social Camp.

Il progetto si pone l’obiettivo di attivare stage e tirocini formativi presso le aziende del territorio per favorire l’inserimento socio-lavorativo dei partecipanti e, indirettamente, di promuovere stili di vita sani, una corretta alimentazione e il rispetto per la natura.

Un’iniziativa, per concludere, frutto dell’attenzione che l’Associazione Dianova dedica ai temi ambientali per sensibilizzare non solo l’utenza e il personale della struttura di Garbagnate Milanese, ma anche il territorio e la collettività all’interno della quale la struttura è inserita.

ortosocial 2ortosocial 3ortosocial 4

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News Dianova Garbagnate ha avviato il progetto orto sociale