Il laboratorio alimentare della Comunità di OrtacesusIl laboratorio alimentare vuole far riflettere sulla cooperazione e sul rispetto delle regole all’interno di un gruppo.

La sana alimentazione riveste un’importanza fondamentale per la salute, durante tutte le età della vita. Salute, ma non solo; mangiare, infatti, è anche un atto culturale, sociale e di relazione con gli altri, e come tale va curato nella forma e nel contenuto.

La Comunità Dianova di Ortacesus, a tal proposito, ha avviato un laboratorio alimentare che pone l’attenzione sul valore educativo del rapporto con il cibo, in tutte le sue varie fasi, consapevoli che “mangiare” non è “riempire”, ma “trovare la misura” per dare risposte corrette alle proprie necessità vitali e comportamentali.

Il laboratorio alimentare vuole quindi educare ad un corretto rapporto con il cibo, favorendo una maggiore consapevolezza ed autonomia dell’utente; tale esperienza, infatti, aiuta a riflettere sulle difficoltà che comporta il doversi organizzare, rispettare le regole e pensare all’impatto del proprio operato nella vita del gruppo.

Il laboratorio alimentare è suddiviso in due grandi fasi: la cucina e il pasto. La prima fase vede come protagonisti quattro utenti che si alternano di settimana in settimana e ha come obiettivo quello di incentivare gli aspetti relazionali di socializzazione e collaborazione tra gli ospiti, nel rispetto di ognuno dei partecipanti. L’altra fase, invece, enfatizza l’importanza del condividere il momento del pasto per prendersi cura di se e sviluppare relazioni sociali adeguate.

Il laboratorio alimentare, infine, promuove un atteggiamento di rispetto per l’ambiente, ricorrendo il più possibile ad alimenti naturali e al corretto smaltimento, dopo l’uso, degli imballaggi e dei residui.

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News Cibo, cultura e cooperazione. Il Laboratorio alimentare della Comunità Dianova di Ortacesus