progetto l'appiglio, la parete di arrampicataLa parete di arrampicata all’interno del Villaggio Abetina (luogo dove ha sede anche la Comunità) L’Appiglio, realizzata grazia al contributo della Fondazione Comunitaria Nord Milano, è un’attività promossa da Dianova in collaborazione con il Laboratorio Controprogetto, la Scuola di Alpinismo e Sci alpinismo Guido Della Torre

il coinvolgimento degli utenti della Comunità stessa. La struttura potrà essere utilizzata anche da scuole, oratori, centri di aggregazione giovanile ed associazioni del territorio per tutta la durata del progetto. L’Arrampicata è un’attività educativa in quanto é un training emozionante che rinforza autonomia ed integrazione ed ha a che fare con più significati:

  • é connessa con un’idea di superamento delle difficoltà;
  • é un fare insieme: non é la prestazione di un singolo che conta, ma c’é interdipendenza tra l’azione individuale ed il buon esito dei movimenti dell’Altro e del Gruppo, pertanto nella dimensione dell’appartenenza é un accompagnarsi ed affidarsi all’Altro, con fiducia reciproca, e condivisione delle esperienze nel Gruppo;
  • affronta il confronto come momento evolutivo, da vivere nell’ambito di un sistema motivazionale che é di tipo cooperativo, dunque opposto a quello agonistico così diffuso, per esempio, tra gli adolescenti e tra le persone che hanno un trascorso di dipendenza;
  • circolano idee di solidarietà/rispetto/lealtà perfino di empatia tra i partecipanti;
  • ricorre il tema della scoperta e sviluppo del Sé per una migliore padronanza in ciascuno.

La parete ha un altezza di 7,50 mt e 4 mt di larghezza su 4 facciate (di cui solo due attrezzate), con 6 possibile arrampicate diverse tra cui una con strapiombo.
Tale progetto è parte delle attività del Social Camp.

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News L’Appiglio: la parete di arrampicata sportiva come dispositivo educativo nella comunità di Garbagnate