Il 21 marzo alle ore 10,00 presso la sede del Consiglio Regionale della Pisana, gli enti aderenti al Cearl del Lazio, che ospitano quotidianamente circa 900

persone e altre migliaia usufruiscono dei servizi offerti di informazione, prevenzione, reinserimento e riduzione del danno, hanno organizzato una mobilitazione di protesta. Dopo vari tentativi di mediazione, richieste di incontro e promesse non mantenute dalla Regione, gli enti aderenti al Cearl (Coordinamento Enti Ausiliari) hanno organizzato questa manifestazione per protestare perchè le rette vengano adeguate ai reali costi di gestione delle strutture (attualmente coprono solo il 50% dei costi); i tempi di pagamento delle rette siano certi e garantiti; le comunità siano scorporate dall’accreditamento unico, per il  riconoscimento delle loro peculiarità.

 

Vi aspettiamo per sostenere tale iniziativa.

Scarica il volantino dell’iniziativa.

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News Mobilitazione di protesta delle Comunità Terapeutiche aderenti al CEARL Lazio