il-progetto-cortobio-della-comunita-dianova-di-garbagnateI prodotti dell’orto biologico della Comunità di Garbagnate sono stati distribuiti a famiglie e soggetti svantaggiati.

Un orto per far incontrare bisogni, esperienze e storie di vita differenti.

Lo scorso dicembre si è concluso il progetto della Comunità Dianova di Garbagnate “CORTObio”.

Realizzato in collaborazione con il Comune di Garbagnate Milanese, la Cooperativa “Il Grafo”, l’Azienda Consortile Comuninsieme – NIL Cesate e grazie al contributo di Fondazione Comunitaria Nord Milano, “CORTObio” ha avuto come obiettivo quello di favorire e promuovere l’integrazione di soggetti in condizione di svantaggio e a rischio di marginalità all’interno di un’unica filiera attraverso percorsi di formazione, lavoro e inserimento sociale. Il percorso, avviato a dicembre 2015, si è strutturato in 41 incontri (164 ore di lezione) al termine dei quali (settembre 2016) è stato rilasciato un attestato di frequenza agli utenti in carico al Nucleo Inserimento Lavoro di Cesate e alla Comunità Terapeutica di Garbagnate Milanese.

“CORTObio” ha inoltre realizzato insieme alla Cooperativa “Il Grafo” 8 GreenLAB per sensibilizzare i minori delle scuole secondarie del territorio sul consumo responsabile e sulla cultura biologica attraverso la realizzazione di piccoli manufatti e attività laboratoriali, tutte all’interno della filiera.

I prodotti dell’orto biologico sono stati distribuiti in forma gratuita a persone e famiglie in difficoltà economiche segnalate dai Servizi Sociali territoriali, ai minori della Cooperativa “Il Grafo”, agli ospiti della Comunità Terapeutica di Garbagnate Milanese e ai residenti del Villaggio Abetina che hanno aderito e sottoscritto i “Patti di Filiera”. Il raccolto e i prodotti della filiera distribuiti grazie al lavoro delle persone coinvolte nel progetto è stato di 187 Kg.

Le attività del progetto sono state diffuse attraverso numerosi eventi e manifestazioni per favorire il dialogo con la cittadinanza e altre realtà del territorio; gli utenti della Comunità di Garbagnate Milanese, insieme all’equipe e alla consulente orticultrice, hanno partecipato ad eventi radiofonici, al mercato agricolo di Bollate e al Festival della Filantropia proponendo attività laboratoriali per minori e adulti.

Per festeggiare la chiusura di “CORTObio”, invece, dal 19 al 23 dicembre 2016, è stata allestita una mostra fotografica presso la Biblioteca di Bollate chiamata “CORTOricordo”: la fotografia come strumento educativo”.

“CORTObio”, per concludere, è stata una bella esperienza che ha saputo diffondere sul territorio la cultura della filiera corta biologica sostenibile, inclusiva ed etica e che ha promosso alcuni dei valori fondanti della mission di Dianova: impegno e solidarietà. 

il-progetto-cortobio-della-comunita-dianova-di-garbagnateil-progetto-cortobio-della-comunita-dianova-di-garbagnateil-progetto-cortobio-della-comunita-dianova-di-garbagnate

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News Concluso il progetto “CORTObio” a Dianova Garbagnate